Indagini patrimoniali per il recupero crediti: tutto quello che devi sapere

Le fatture insolute sono un grosso problema per le imprese e con la crisi economica scatenata dal Covid-19 lo saranno sempre più, ma fortunatamente esiste una serie di strumenti che consentono di limitare fortemente questo grave rischio. Tra i vari strumenti a disposizione degli imprenditori approfondiremo qui nello specifico quello degli accertamenti immobiliari, che hanno lo scopo di determinare la presenza di beni immobiliari aggredibili intestati a una persona giuridica o fisica. Lo strumento principe in ambito immobiliare è sicuramente la visura catastale.
La visura catastale consente infatti di conoscere il numero di immobili che possiede il cliente che non ci corrisponde quanto dovuto e questa informazione torna molto utile sia prima di vendere il bene o erogare il servizio, sia nel malaugurato caso che la vendita sia già avvenuta e il pagamento tardi ad arrivare. 
In entrambi i casi il patrimonio immobiliare del cliente rappresenta la miglior garanzia di non rimanere a mani vuote, perché si tratta di un asset tangibile, dal valore solido e abbastanza facilmente aggredibile. Non stupisce dunque che negli ultimi mesi siano enormemente cresciute le richieste di visure immobiliari ed ipotecarie (che servono ad accertare che il bene sia libero da gravami) e di valutazioni degli immobili (per stabilire se il suo valore riesce a coprire per intero quello del credito nel caso di un eventuale pignoramento). Esistono numerose società, fra cui per esempio Innolva, che offrono servizi quali la valutazione di un immobile, la visura immobiliare ed ipotecaria e, più in generale, la gestione del credito per conto delle aziende clienti, ma chiunque può svolgere in proprio alcune di queste attività, ammesso che abbia sufficiente tempo da dedicarvi. In questo articolo spiegheremo nel dettaglio tutti i passaggi necessari, cioè dove recuperare le informazioni corrette e quali sono gli strumenti che possono essere di aiuto.

Il primo passo è la visura catastale

Per valutare la solvibilità di un debitore proprietario di case, uffici o magazzini, il primo passo da fare consiste nell’effettuare una visura catastale. L’ufficio a cui rivolgersi è quello dell’Agenzia delle Entrate, armati di codice fiscale se il debitore è una persona fisica o di partita Iva se si tratta di un’impresa. Esiste anche il servizio di consultazione online, per accedere al quale è necessario essere abilitati alla piattaforma Entratel/Fisconline. La navigazione sul sito portale dell’Agenzia delle Entrate non è propriamente user friendly ma con un po’ di pazienza si può ottenere tutto quello di cui si ha bisogno.

indagini patrimoniali

 

Il nodo cruciale: la valutazione di un immobile

La rendita catastale, pur essendo legata al valore dell’immobile e venendo utilizzata per il calcolo del valore dello stesso, dice poco sul prezzo a cui l’immobile potrebbe essere effettivamente venduto in un determinato momento. Per capire quanto possa valere un asset immobiliare è necessaria un’indagine di mercato, un’operazione assai più complessa di una visura e che richiede determinate competenze: in questo caso il fai-da-te è sempre possibile, ma il consiglio è quello di affidarsi a chi lo fa di lavoro. Un errato calcolo del valore dell’immobile potrebbe costare molto caro. Non basta infatti che il prezzo di vendita sia più o meno in linea con il valore del credito: le vendite giudiziarie hanno costi di procedura piuttosto alti e un immobile venduto in asta viene solitamente battuto con uno sconto rispetto alle abitazioni o uffici circostanti. Questo significa che se il credito è di 100, per recuperarlo completamente bisogna aggredire un immobile che ne valga almeno il doppio. In questa fase l’intervento di un professionista non è dunque obbligatorio ma fortemente consigliato.

indagini patrimoniali

L'arma del pignoramento

Nel caso in cui un credito diventi malauguratamente inesigibile, l’aver svolto correttamente tutti i precedenti passaggi è di fondamentale importanza al fine del recupero di quanto dovuto. Procedere da soli su questa strada non è più possibile perché la battaglia per incassare i soldi si sposta dentro le aule di giustizia. La prima mossa è rappresentata da un’ingiunzione di pagamento che, nel caso in cui non sortisse l’effetto sperato, non può che lasciare spazio a un procedimento legale vero e proprio. Una volta ottenuto dal giudice il riconoscimento del proprio credito, è possibile passare alla riscossione e quindi al pignoramento dei beni immobiliari. Scoprire in questa fase che il debitore non possiede immobili o, se li possiede, che non siano aggredibili perché già ipotecati da altri creditori, sarebbe un errore imperdonabile. La buona notizia è che i debitori che si rendono conto di avere davanti un creditore in possesso di tutte le informazioni necessarie per ottenere il dovuto preferiscono saldare la fattura piuttosto che andare incontro a un sicuro pignoramento. Si tratta infatti di una procedura che ha, fra le altre conseguenze, quella di svendere l’immobile di proprietà, distruggendone così il valore. La visura catastale, dunque, costa poco e rende molto.

Perchè molte aziende si rivolgono agli esperti

La valutazione degli immobili è quindi un’arma molto efficace a garanzia dei crediti inesigibili, che consente di ridurre il rischio e dare una prospettiva di solidità alla propria azienda. Oltre alle valutazioni immobiliari, esistono altri strumenti, di cui vi parleremo nei prossimi articoli, che insieme concorrono a tenere sotto controllo il rischio di credito. Padroneggiare tutte queste procedure richiede competenze che spaziano tra versante immobiliare, finanziario e legislativo. Nello scenario attuale, con l’esposizione media delle aziende in aumento, un ruolo cruciale lo svolgono quelle figure professionali specializzate nel seguire per conto dell’azienda cliente il procedimento di recupero delle somme dovute - dalle indagini fino alla decisione del giudice e alla riscossione finale. Il numero di aziende che richiedono questi servizi è in continua crescita, grazie agli indubbi vantaggi, primi tra tutti la riduzione dei tempi, l’aumento dell’efficienza e la maggiore probabilità di ottenere la migliore soluzione possibile in base alla situazione e alle condizioni dei debitori.

Valutazioni immobiliari, recupero crediti e non solo: scopri tutti i servizi che Innolva offre alle imprese

 


Vuoi dare più forza e valore al tuo business?
PROVA UN SERVIZIO
ARTICOLI SIMILI